Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Ambiente e Patrimonio Culturale

Ambiente e Patrimonio Culturale (APC)

Questa Linea di Ricerca raggruppa quattro Progetti interdisciplinari legati agli studi di archeologia e beni culturali, nonchè un programma legato alle ricerche di meteoclimatologia.

Il Progetto SISTEMI DIAGNOSTICI PER TOMOGRAFIA CON RAGGI X (TTRX) ha come finalità lo sviluppo di sistemi tomografici con raggi X per la diagnostica applicata ai beni culturali sia presso laboratori universitari sia presso altri laboratori o realtà museali. Alcuni esempi sono dati dallo studio del sarcofago egizio di un alto funzionario della XXV dinastia (746–655 a.C.) di nome Unmontu, conservato presso il Museo Civico Archeologico di Bologna, oppure la diagnostica con raggi X di un pane di terra proveniente da uno scavo archeologico nella città etrusca di Marzabotto, l’antica Kainua, oppure l’analisi di antiche maschere giapponesi in legno realizzata in collaborazione con l’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro (Figura successiva). Sono anche in corso attività per l’upgrade di un sistema trasportabile per TAC di grandi oggetti, con un nuovo modulo per allineamento da remoto del sistema e la realizzazione di una “piramide olografica” che mostri, a scopo didattico, TAC di oggetti interessanti nel campo dei beni culturali.

apc_maschere.png

 

Nel Progetto MICROTOMOGRAFIA PER L'ARCHEOLOGIA E LA PALEOANTROPOLOGIA (SAPIENS) si vogliono sviluppare metodologie fisiche avanzate in studi di paleontologia, di paleoantropologia, con particolare riguardo a resti fossili italiani (Figura successiva), di archeologia e dei beni culturali, utilizzando una diversificata strumentazione analitica che comprende un sistema microtomografico a raggi X (mCT) e strumenti portatili per l’analisi di fluorescenza e diffrazione da raggi X. Il Progetto SAPIENS, che si avvale della collaborazione con l'ICTP e con Elettra Sincrotrone Trieste,  può sfruttare la possibilità di accesso anche ad altri laboratori in Italia e nel mondo.

apc_resti_fossili.png

 

Il Progetto TECNICHE NEUTRONICHE PER ARCHEOLOGIA E ANALISI FORENSE (TNAAF) si concentra nello studio di reperti di interesse storico-artistico e forense tramite l’analisi combinata di tecniche neutroniche, di spettroscopia molecolare e di altre tecniche complementari. In particolare sarà messo a punto il sistema per Time of Flight Prompt Gamma Activation Analysis (T-PGAA) presso la sorgente di neutroni pulsati STFC-ISIS al Rutherford Appleton Laboratory (UK). Questo permetterà misure archeometriche di metalli puri e leghe e repliche sintetiche di vernici utilizzate per la finitura di violini e strumenti musicali antichi, libri antichi, oricalchi antichi (per la valutazione del contenuto di zinco) (Figura successiva).

 

apc_archivio.png

 

Infine, l'ultimo Progetto BASI SCIENTIFICHE E TECNOLOGICHE DELLA METEO-CLIMATOLOGIA (METC) di questa Linea di Ricerca si basa sulle attività di specialisti con i quali il Centro Fermi tiene legami tramite la World Federation of Scientists (WFS) e la Fondazione “Ettore Majorana” e Centro di Cultura Scientifica (FEMCCS) di Erice, e ha come obiettivo principale il capire l’effetto delle diverse componenti (incluse le attività umane) nel motore meteo-climatologico.

CENTRO FERMI

Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi

Piazza del Viminale 1 
00184 Roma (Italy)

CUU:  UF5JTW 

 

Bandi / Avvisi 

Gare / Contratti

 Seguici su:

© 2017-2018 Centro Fermi. All Rights Reserved.