Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

News

PolarQuEEEst completa la circumnavigazione delle Svalbard

 

MappaPolar

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  La rotta della barca Nanuq che, partita dall’Islanda, ha compiuto la circumnavigazione delle isole Svalbard.

 

La barca a vela ecosostenibile Nanuq del progetto PolarQuest2018 (http://www.polarquest2018.org/) è approdata lo scorso 22 agosto a Longyearbyean, capitale delle isole Svalbard, dopo esservi partita 18 giorni prima, e aver percorso circa 1500 miglia per compiere la circumnavigazione completa dell'arcipelago, spingendosi a oltre 82°N e raggiungendo le propaggini della banchisa polare.

A bordo, il rivelatore PolarQuEEEst, sviluppato e costruito dal Centro Fermi (www.centrofermi.it), nell'ambito del progetto EEE - Extreme Energy Events (eee.centrofermi.it), ottimizzato per lo studio in superficie dei raggi cosmici a latitudini dove solo pochissime misurazioni sono state effettuate. Hanno collaborato a PolarQuEEEst il CERN, l'INFN, le Università di Bologna e Bari, e il Politecnico di Torino.

" È stata una soddisfazione vedere il rivelatore prendere dati, senza alcun problema tecnico.  È segno che lo sforzo profuso nella preparazione è stato eccezionale." dice Ombretta Pinazza, fisica al CERN per conto dell’INFN di Bologna, incaricata dal Centro Fermi del monitoraggio del rivelatore di raggi cosmici PolarQuEEEst sulla barca Nanuq. I dati raccolti sono stati già trasferiti al centro di calcolo INFN CNAF dove sono in corso le analisi su di essi. In particolare, le correlazioni con gli altri due rivelatori identici a quello montato a bordo, attualmente in presa dati in Norvegia continentale e in Italia potranno risultare estremamente interessanti.

La spedizione polare di Umberto Nobile, storica ispirazione di Polarquest2018, è stato uno degli aspetti di spicco del progetto. Infatti, tappa importante del viaggio è stata a Ny Alesund il 5 e 6 agosto, dove si sono svolte le celebrazioni per il 90° anniversario della tragica spedizione del dirigibile Italia. PolarQuEEEst era lì, rappresentata dal presidente del Centro Fermi  e della Società Italiana di Fisica, Luisa Cifarelli; alla cerimonia hanno anche partecipato Cristina Battaglia, come rappresentante del CNR, Annalisa Bonfiglio, presidente del CRS4, Marcello Abbrescia, responsabile del progetto EEE, e una folta rappresentanza dei discendenti dell'equipaggio del dirigibile: Sergio Alessandrini, Filippo Belloni, Giuseppe Biagi jr., Paola e Mattia de Grassi di Pianura e Michele Tomaselli. La prima, toccante, rievocazione si è svolta alla base del traliccio da cui, nel lontano 1928, partì il dirigibile Italia per la sua missione al polo Nord. L'equipaggio del Nanuq ha partecipato, raccogliendo con commozione fiori e un crocifisso che poi, il 13 agosto, ha gettato nel luogo da cui fu inviato il primo SOS dal radiotelegrafista del dirigibile, Giuseppe Biagi.

A bordo del Nanuq, oltre al rivelatore per raggi cosmici, c'erano anche i droni del progetto AURORA, per la cartografia ad alta risoluzione delle coste nord e nord-est dell'arcipelago, e una rete MANTANET, per lo studio delle microplastiche nel mare glaciale artico, che hanno reso il programma scientifico svolto durante la missione estremamente ricco e variato.

E la barca Nanuq è già ripartita per concludere la sua crociera in Norvegia, a Tromso. L'avventura continua!

 

Lequipaggio a bordo del Nanuq festeggia al termine della circumnavigazione delle isole Svalbard

L'equipaggio a bordo del Nanuq festeggia al termine della circumnavigazione delle isole Svalbard.

 

Rappresentanti degli enti di ricerca e i discendenti dell equipaggio del dirigibile Italia sotto il traliccio da cui il dirigibile partì 90 anni fa per la sua sfortunata missione

Rappresentanti degli enti di ricerca e i discendenti dell'equipaggio del dirigibile Italia sotto il traliccio da cui il dirigibile partì 90 anni fa per la sua sfortunata missione.

 

CENTRO FERMI

Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi

Piazza del Viminale 1 
00184 Roma (Italy)

CUU:  UF5JTW 

 

Bandi / Avvisi 

Gare / Contratti

 Seguici su:

© 2017-2018 Centro Fermi. All Rights Reserved.