This website uses third-party cookies to analyse statistic and measure the efficay of communications.

By continuing to browse the site, or by clicking on "I understand", you consent to the use of cookies. Learn more

I understand

News

E’ aperta la call di partecipazione alla Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione, il più grande evento europeo di internazionalizzazione tra i due Paesi, in programma a Napoli, Roma e Cagliari dal 22 al 25 ottobre 2018. Momento centrale di un programma permanente di cooperazione tra i due Paesi, la Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione racchiude il China Italy Innovation Forum (CIIF – IX edizione) e il Sino-Italian Exchange Event (SIEE – XII edizione) che si svolgeranno rispettivamente il 22 e il 23 ottobre a Napoli, cui seguiranno due focus territoriali tematici il 24 e 25 ottobre a Roma e a Cagliari. La manifestazione sarà inaugurata a Napoli il 23 ottobre alla presenza dei Ministri Marco Bussetti e Wang ZhiGang.

Mirata alla creazione di partenariati scientifici, tecnologici e produttivi nei contesti innovativi di ricerca e impresa, la Settimana Italia-Cina si conferma quale “strumento fondamentale di promozione di iniziative bilaterali su ricerca e innovazione” così come riconosciuto dalla “Dichiarazione Congiunta” firmata nel novembre del 2017 dai Ministri della Ricerca italiano e cinese.

La manifestazione segue il format consolidatosi negli anni con seminari, workshop e tavole rotonde sulle tematiche di rilevanza per i rispettivi Paesi, incontri one-to-one tra università, enti e aziende italiane e cinesi, visite a centri di eccellenza italiani. Sono inoltre previsti due eventi specifici in occasione dell’evento principale a Napoli: l’iniziativa per Start-up Innovative e i Giovani Talenti, che avranno l’opportunità di incontrare investitori ed incubatori italiani e cinesi, con la terza edizione dell’Italy-China Best Start-up Showcase, e la Vetrina della cooperazione con una sessione poster e l’esposizione di prototipi frutto della cooperazione tra istituzioni ed imprese italiane e cinesi.

Obiettivi della Call
La Call mira a: promuovere le adesioni per la partecipazione italiana agli eventi e alle altre attività previste nell’ambito della Settimana Italia-Cina dell’Innovazione nelle sue diverse tappe; raccogliere le richieste di partecipazione agli incontri one-to-one per permettere ai partecipanti di proporsi sul mercato cinese o verificare le opportunità di scambio segnalate dalle imprese, centri di ricerca ed enti cinesi.

Chi può partecipare
Possono partecipare le imprese e tutti i soggetti pubblici e privati (centri di ricerca, università, cluster tecnologici nazionali, imprese e start-up, distretti innovativi, parchi scientifici e tecnologici, associazioni di categoria, etc.) con una sede in Italia, attivi nell’innovazione di prodotto e processo o nella ricerca scientifica e tecnologica, e che hanno interesse a confrontarsi con potenziali clienti o partner della Repubblica Popolare Cinese.

Come partecipare
La partecipazione alla manifestazione, agli incontri One-to-One e alle sessioni di lavoro è gratuita ma è subordinata alla compilazione del modulo di registrazione e alla successiva conferma da parte dell’organizzazione di Città della Scienza. Vai al modulo di registrazione: link

Termini di iscrizione
La data di scadenza per l’iscrizione alla manifestazione è fissata al 20 settembre 2018 per coloro che sono interessati a partecipare agli incontri One-to-One, mentre le iscrizioni all’evento rimarranno aperte fino al 10 ottobre 2018.
Si consiglia di registrarsi il prima possibile in quanto un primo blocco di richieste di partecipazione sarà inviato agli organizzatori cinesi entro il 20 luglio allo scopo di consentire un primo coinvolgimento ed attività di matching con potenziali partner cinesi.

Maggiori dettagli sono contenuti nella call allegata.

Per maggiori informazioni:
Città della Scienza
Casa Cina – Centro Internazionale di Trasferimento tecnologico
email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
tel: 081 73 52448
www.cittadellascienza.it/cina

 

 

QuantumTheory FrascatiDal 2 al 5 luglio si svolge la conferenza "La teoria quantistica è esatta? La ricerca della violazione delle connessioni spin-statistiche e articoli correlati" organizzata a Frascati, LNF-INFN, con il supporto del Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi. L'obiettivo principale della conferenza è discutere gli aspetti teorici, filosofici e sperimentali della connessione spin-statistica e la sua possibile violazione e gli elementi correlati (violazione della simmetria di CPT e Lorentz, implicazioni cosmologiche, identità contro indistinguibile, crollo della funzione d'onda etc.). Scienziati e filosofi esperti daranno lezioni sulla spin-statistica e sulla violazione delle statistiche spin e sulle teorie oltre la meccanica quantistica "standard", con una panoramica degli argomenti più interessanti in questi settori.
Per maggiori informazioni

From the 2nd to the 5th of July take place the Conference "Is Quantum Theory exact? The quest for spin-statistics connection violation and related items" organized at Frascati, LNF-INFN, with the support of the Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi. The main aim of the conference is to discuss the theoretical, philosophical and experimental aspects of the spin-statistics connection and its possible violation & related items (CPT and Lorentz symmetry violation; cosmological implications; identity versus indistinguishable, the collapse of the wave function etc.). Expert scientists and philosophers will give lectures on spin-statistics and spin-statistics violation and on theories beyond the "standard" quantum mechanics, with an overview of hottest topics in these sectors.

For more information

 

 

La Dr.ssa Catalina Curceanu ha vinto il premio "100 per il Centenario", che il Ministero per i Romeni all'Estero conferisce a 100 romeni residenti in altri paesi – 10 romeni in 10 paesi: Belgio, Portogallo, Italia, Regno Unito, Grecia, Spagna, Germania, Francia, Israele e Stati Uniti – che si sono contraddistinti per i loro risultati in campo scientifico, accademico, culturale e sociale, in occasione del Centenario della Grande Unione della Romania. Catalina Curceanu è stata premiata per i suoi risultati scientifici, fra i quali alcune misure di fisica quantistica uniche al mondo, ottenuti anche nell'ambito del progetto di meccanica quantistica da lei coordinato presso il Centro Fermi, e per i quali ha ottenuto anche vari riconoscimenti e premi internazionali, come per esempio la "Emmy Noether Distinction for Women in Physics" della Società Europea di Fisica. Commentando il prestigioso riconoscimento, la vincitrice ha dichiarato che «aver ricevuto questo premio speciale mi rende felice, molto felice, e mi fa anche riflettere sull'importanza di avere delle opportunità – come quello che ho avuto io in Italia – per sviluppare il proprio talento, per crescere e arrivare alle...stelle (che studio anche in laboratorio!). Questo è un esempio di come sia importante un’Europa unita e forte, un’Europa che non ha paura, ma sogna, investe nei giovani e riesce ad attuare i suoi sogni! È un pensiero ricorrente, ora più che mai».

 Catalina Curceanu

Catalina Curceanu

La dottoressa Maria Principe è tra le vincitrici del premio L’Oréal - UNESCO “Per le Donne e la Scienza". Il premio le è stato conferito per le ricerche che ha svolto all'interno del progetto "Meta-materiali per aumentare la sensibilità dei rivelatori Virgo e LIGO di Onde Gravitazionali" del Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche "Enrico Fermi".

(Maria Principe, nella foto la prima da destra)

Si sono svolte a Roma, nei giorni 8 e 9 marzo 2018, le Giornate di Studio sui Progetti del Centro Fermi dedicate alla preparazione del Piano Triennale 2018-2020. Circa 50 ricercatori hanno presentato i risultati ottenuti nell'ultimo anno dai vari progetti del Centro, indicando le prospettive e milestones per il prossimo triennio. Particolarmente interessante è stata la discussione e lo scambio di idee sul progetto LABVIEW per l'installazione, nella nuova sede dello storico Istituto di Fisica, di laboratori di ricerca legati al Progetto EEE e al Progetto SAHF per gli studi sul patrimonio culturale. Dovranno essere laboratori ove, oltre a una intensa attività di ricerca, saranno implementate installazioni multimediali per meglio avvicinare studenti e visitatori a queste ricerche.

prova1 NEWS GdP PianoTriennale

 

 

CENTRO FERMI

Enrico Fermi Historical Museum of Physics and Study and Research Centre

Piazza del Viminale 1 
00184 Roma (Italy)

CUU:  UF5JTW 

 

Calls / Notices 

 

 Follow us on:

© 2017 Centro Fermi. All Rights Reserved.